Archivi categoria: Attività Consiliare

Cala il sipario sul 2018 e, come di consueto, l’atmosfera di Capodanno porta con sé ricordi e bilanci.

download

Cala il sipario sul 2018 e, come di consueto, l’atmosfera di Capodanno porta con sé ricordi e bilanci.

Di seguito ci sono alcuni dei nostri momenti preferiti del 2018:
la didascalia in casa Cinque Stelle,“#dodici #mesi #davvero# intensi”, con novità, annunci e pure qualche polemica. 
Pubblicato il #video di maggio sulle #Scuole #Fucini, non ancora oggetto dell’Esposto alla Procura,e sul #Vuoto a #Rendere, civilissimo atto del Consiglio unanime,
ha fatto #seguito quello di ferragosto sulla pista ciclabile, chiusa in piena estate in attesa dell’inaugurazione politica di settembre del PD, col botto, anche polemico.
La gratitudine di un Cittadino:
Temi 5 Stelle:
Il Lavoro
Eco Impresa Tour che ha fatto tappa nel nostro territorio:
La Scuola:
Il sostegno ai progetti della scuola a indirizzo musicale con gli emolumenti dei PortaVoce e con una raccolta su fb
 
La Rete:
 
Il passaggio dell’On.le Francesco Berti a portareSuoi #omaggi alla #Comunità di #Ponsacco che gli ha permesso l’elezione a Deputato della XVIII legislatura:
 
Tra gli Atti Consiliari ricordiamo 
 
La Mozione “Pacchetto sicurezza stradale sul territorio comunale di Ponsacco” una serie di misure accolte all’unanimità dal consiglio comunale che hanno visto assumersi l’impegno anche le Associazioni della Pubblica Assistenza  Misericordia.
Infine, cosa importante, la Nostra Dichiarazione di Indipendenza resa in consiglio il 20.12.2018:
«Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a rendere questo anno così speciale, ci vediamo nel 2019 con il nuovo Regolamento del Consiglio Comunale che il MoVimento 5 Stelle ha dato, #aggiornato, alla collettività»
Con i nostri più #Vivi #Auguri di
Buon #2019

PRIORITA’: ‘un ci sono i soldi.

 

NUOVO IMPIANTO SPORTIVO IN LOC. I POGGINI

image

La nostra amministrazione nonostante l’impegno preso in CC con apposita delibera n. 69 del 28/09/2017 oggi, ha dichiarato di non avere trovato le coperture per fare le verifiche statiche e sismiche delle nostre scuole, insomma ha detto che un ci sono i soldi.

Allora ci siamo domandati quali siano le vere priorità di chi ci amministra visto che spesso i soldi vengono trovati.

Un esempio è il tendone che sta sorgendo in località “I Poggini” e che viene decantato a destra e manca come una palestra alla avanguardia.

Un impianto sportivo polivalente destinato ad ospitare varie attività sportive al coperto ed in modo particolare la ginnastica artistica e ritmica, la pallavolo e la pallacanestro ( PROGRAMMA OO.PP. ANNO 2017 ).

 Ebbene, per questo impianto – “pallone”- i soldi non solo sono stati trovati ma si sono pure  moltiplicati : da Euro 650.000,00 siamo arrivati  a Euro 1085.000,00.

 … l’Amministrazione ha redatto un progetto di fattibilità tecnico-economica, a firma dell’Arch. Andrea Giannelli, il cui importo complessivo ammonta a € 650.000,00 articolato in due stralci rispettivamente il I dell’importo di           € 200.000,00 e il II di 450.000,00 approvato con Deliberazione di G.C. n. 47 del 28.03.2017; …”.

“ … L’Amministrazione nel corso dell’anno ha inteso di modificare il progetto dell’impianto sportivo coperto in modo da renderlo idoneo per l’attività agonistica finalizzata a gare di livello locale di tipo 2, ai sensi delle norme CONI vigenti;

Tale scelta comporta la realizzazione di impianti più performanti, rispetto ad una palestra ad uso non agonistico, che risultano pertanto più costosi; …”   ( dlg N° 122 del 31/10/2017 ).

 OPS !!!

I soldi sono stati stanziati per una Palestra di livello non agonistico ma poi, in corso d’opera, l’impianto sportivo è divenuto idoneo per l’attività agonistica, dunque più costoso !!!

Ecco che l’amministrazione si vanta del suo risultato ed obbiettivo raggiunto: “ un pallone gonfiato”, …. ma intanto:

niente controlli statici e antisismici alle scuole, come avevano promesso,

e nuova scuola R. Fucini senza palestra!

Ma i Cittadini che ne pensano?

A riveder le stelle

 

SVERSAMENTO OLEODOTTO

La bonifica del terreno in Val di Cava, resasi necessaria dallo sversamento dell’oleodotto ENI e non ancora terminata, è al centro di una discussione tra il primo cittadino e alcuni suoi concittadini.

La discussione in merito allo stato attuale della bonifica è stato oggetto di un recente articolo pubblicato su KZA News nel quale il sindaco dichiara: “ … grazie all’emanazione dell’ordinanza sindacale del Novembre scorso, Eni ha potuto finalmente predisporre l’accesso al cantiere che gli era stato impedito …”

“E’ giusto precisare che dal momento dell’ordinanza Eni ha potuto riprendere le complesse operazioni di bonifica, che hanno subìto poi una temporanea interruzione, a causa delle forti piogge dei giorni scorsi. ….”.

Ricordiamo che la questione è sorta perché la strada in questione è privata.

Infatti, se Eni, avesse utilizzato la strada pubblica di Via Pinocchio (foto sotto) per accedere al sito, ad oggi il cantiere sarebbe stato chiuso.

Al seguente link: Articolo Blog 20-03-2018, chiunque voglia, può ripercorrere i passi di questa “grave” vicenda che a marzo ha festeggiato il suo primo anniversario.

DSCN7412

Come avevamo già accennato nel nostro precedente articolo, l’Ordinanza emessa dal sindaco contiene, a nostro avviso, delle motivazioni che contrastano con quanto dichiarato da ENI.

Dunque, per fare chiarezza abbiamo richiesto spiegazioni direttamente al sindaco con una interpellanza protocollata presso gli uffici comunali.

Vi lasciamo alla sua lettura.

DSCN7407

A riveder le stelle

WI-FI GRATUITO, SEMBRA CHE IL COMUNE DI PONSACCO ABBIA ADERITO!!

wifi4eu1

Sembra che l’amministrazione comunale di Ponsacco abbia aderito al bando europeo (WiFi4EU) che finanzia il Wi-Fi gratuito negli spazi pubblici dei piccoli Comuni.

Il 15 maggio 2018 alle 13 verrà pubblicato il primo bando: questi voucher saranno assegnati secondo la modalità “a sportello”, in base all’ordine di arrivo della richiesta. Sarà quindi fondamentale la data e l’orario di inoltro della candidatura.

Per questo i Comuni dovranno prepararsi nel migliore dei modi per non perdere l’occasione. È possibile cliccare qui per le domande e le risposte elaborate dalla Commissione per chiarire tutti gli aspetti dell’iniziativa oppure scrivere in questo modulo.

Il voucher coprirà i costi per le attrezzature e l’installazione degli hotspot Wi-fi. Ai beneficiari spetterà impegnarsi per pagare i costi per la connessione e il mantenimento dell’infrastruttura per offrire una connessione Wi-fi libera e di alta qualità per almeno 3 anni. L’ammontare del voucher equivale a 15.000 Euro per ciascuna municipalità.

Qui trovate la lista dei Comuni italiani ammessi a partecipare.

candidatura

P.S. :

Questa amministrazione faccia altrettanto con l’attuazione dello streaming, proposto dal M5S e, approvato in C.C.  il 18 Luglio 2017

Altrimenti, dovremmo iniziare a pensare, visto che sono già passati 8 mesi, che  questa amministrazione non lo voglia davvero attuare, nonostante parli e straparli  di condivisione, trasparenza e partecipazione.

Avrà forse paura che i suoi cittadini, tutti, comincino ad interessarsi alla politica e a chiedergli il conto delle decisioni prese in loro nome?