Archivi categoria: Sanità

Nuova Sala Chirurgica al Poliambulatorio S. Giuseppe di Pontedera

Dopo aver letto gli articoli usciti su “Qui news valdera” e su “Pisa Today”, siamo stati pervasi da una grande euforia: imprenditori privati, Cooperative, affiancando la Misericordia di Pontedera e l’Istituto S. Giuseppe, hanno inaugurato una nuova sala di chirurgia generale per venire incontro alle esigenze dei cittadini e ridurre le liste di attesa, perfino per le endoscopie !!! Una sensibilità da parte dei privati difficilmente riscontrabili, di questi tempi. La presenza all’inaugurazione di varie autorità e dei responsabili della Sanità Pubblica, nonché dei massimi esponenti della ASL: una garanzia della bontà dell’iniziativa, una nuova opportunità per tutti i cittadini di avere a disposizione un nuovo centro dove poter effettuare vari esami in convenzione, riducendo appunto i tempi di attesa, spesso elevati.

2175-Cam_interni

Ah ……ERRORE ! L’euforia si è spenta in quanto tutti i servizi forniti sono a pagamento…..totalmente privati…..non in convenzione con la ASL.   Gulp….., abbiamo peccato di leggerezza……… Ma di conseguenza viene spontaneo chiedersi: quali sono i motivi che hanno spinto i dirigenti della Sanità Pubblica e della ASL a presenziare a questo evento? La logica avrebbe voluto che fossero presenti per una forma di collaborazione completa……per esternalizzare gli interventi in convenzione (come accade in vari casi) e venire incontro ai pazienti, in special modo quelli delle fasce più deboli, sia dal punto di vista economico che per gli handicap che comporta l’età avanzata……….. La speranza è l’ultima a morire, magari ci stupiscono e la convenzione la fanno…………

CASA DELLA SALUTE … 13 ANNI DOPO !!!

Casa della salute

Cosa mi rappresenta questo edificio? Un fallimento di un costruttore? Un’opera incompiuta per mancanza di fantasia? Un ostello della gioventù in attesa di inaugurazione?

Vediamo di scoprirlo insieme …..

Nel 2007 l’edificio era già come si vede adesso (pare addirittura da un paio di anni prima) con evidenti segnali di “abbandono”.

Nel 2014, un gruppo di cittadini di Ponsacco (appurato che l’edificio in questione era stato costruito dalla Asl come destinazione d’uso “CASA DELLA SALUTE”) chiedeva per scritto, alla Asl stessa, spiegazioni in merito. Da quel lontano Aprile 2014, questi i punti salienti di come si è evoluta la situazione:

 

  • Maggio 2014; la Asl afferma con apposita lettera ai cittadini di Ponsacco che avevano scritto per chiedere spiegazioni, che a breve sarebbero iniziati i lavori per sistemare il tutto e lo spazio sarebbe stato suddiviso tra:
    • Struttura ambulatoria a supporto elle attività di distretto con la presenza di medici di medicina generale con presenza di almeno 12 ore giornaliere.
    • Centro diurno per anziani e disabili
    • Casa alloggio per ricoveri di sollievo a pazienti con SLA.
  • 2015; iniziano i lavori (almeno esternamente), ma dopo breve tempo si fermano.
  • 2016; su “Ponsacco informa” (periodico di informazione gestito dal Comune) appare un editoriale del Sindaco, che informa la cittadinanza che presto aprirà la Casa della Salute, con importanti servizi al cittadino come gli ambulatori dei medici specialisti (non dovevano essere i medici di medicina generale?) ed ai due piani restanti gli uffici della medicina del lavoro (anziani, disabili e malati di SLA sono stati accantonati?).
  • 2018; su “Ponsacco informa” nuovo editoriale del Sindaco in cui si evidenzia, enfatizzando la cosa, la progettazione a breve del nuovo polo socio sanitario, con inizio dei lavori nel 2019 …….

Ma quanto costerà risistemare l’edificio in essere da ormai 13 anni? L’aiuto agli anziani e disabili ed alle loro famiglie passa in secondo piano? I medici di famiglia saranno presenti? La Casa della Salute sarà destinata all’uso effettivamente previsto dal progetto della Sanità toscana che ne prevede in tutta la Regione 120 a regime? Ah …. ma quando arriveremo “a regime”?

Le Melorie – Il degrado della nostra periferia

Nel Luglio scorso alcuni cittadini di Ponsacco, residenti in Località Le Melorie, stanchi delle continue segnalazioni fatte senza giungere ad alcun risultato, hanno raccolto alcune immagini a  testimonianza del degrado che attanaglia la nostra periferia e ce le hanno inviate.

Vogliamo che a parlare sia solo questo video- testimonianza che, sicuramente, vale più di mille parole ma restiamo allibiti se, veramente, la nostra Amministrazione Comunale è rimasta inerte di fronte alle molte segnalazioni che i concittadini ci hanno detto aver fatto.

 

TRASPARENZA BricHotel Migranti

Tutto ha avuto inizio nei primi giorni del mese di Luglio di quest’anno, quando i giornali ci hanno informato dell’arrivo e alloggio di un certo numero di migranti presso il BricHotel nella zona industriale di Ponsacco.

brichotel-ponsacco-migranti-hotel-1

Sono passate tre settimane circa, e le notizie continuano ad arrivare frammentate e sempre dai quotidiani cartacei e on line.

La nostra amministrazione sembra rimanere in rispettoso silenzio !!!

Le uniche informazioni conosciute dai cittadini sono sempre quelle riportate dalla stampa sopra richiamata.

Il sindaco ha dichiarato di essere venuta a conoscenza del provvedimento del prefetto Attilio Visconti soltanto dai social network.

Tuttavia, nulla o poco più, ad oggi  c’è dato sapere.

Proprio per questo motivo abbiamo  ritenuto neccessario protocollare una interrogazione (protocollata la settimana scorsa ed ancora non inserita all’ODG del prossimo Consiglio Comunale del 27 Luglio 2017) a risposta orale e scritta per essere informati sullo stato dei fatti visto che, il Sindaco, quale organo di governo, è responsabile della sicurezza e della salute di tutta la cittadinanza.

Ci auguriamo che il nostro Sindaco non voglia riservare ai cittadini lo stesso riguardo che, come riportato dalla stampa, il prefetto avrebbe avuto nei suoi confronti.

A riveder le stelle

l’interrogazione protocollata per il consiglio del 27 Luglio 2017