SCUOLA FUCINI

ARRIGHINI-Bellucci

Sono passati alcuni giorni dalla pubblicazione del video-messaggio  pubblicato dalla Sig.ra Nicoletta Cursi, dove invitava il Prof. Sgarbi ad intervenire sull’ imminente demolizione delle scuole Fucini, seguito nei giorni successivi da un flash- mob, a cui alcuni di noi hanno partecipato come cittadini, condividendone il  contenuto.

Le polemiche seguite nei giorni successivi, hanno dimostrano la bassezza del livello politico locale.

 Il PD che arriva ad utilizzare sul suo profilo Fb., un video ” trafugato”, mentre  la Sig.ra Cursi  nella sua performance canterina, si trovava  accerchiata da giornalisti e telecamere , neanche fosse la Callas.

Sempre nell’articolo, indicano i dimostranti, come “Armata Brancaleone “, l’Ass.re Bagnoli, successivamente definisce ” Barbarie politica ” le forme di opposizione intraprese, non portando alcun rispetto ai dimostranti, che impavidi, ci hanno messo la faccia, cosa rara di questi tempi.

 Ipotizzano inoltre un’alleanza del M5S locale con la Lega,  ascrivendo formule fantascientifiche che dimostrano quanto siano ormai lontani dalla realtà.

 La Lega stessa si è dissociata dall’evento, definendolo “pagliacciata”, ci spiace solo per i suoi simpatizzanti presenti al flash-mob.

Ma ricordiamo,  se l’obiettivo viene raggiunto, con la “pagliacciata”, evviva la pagliacciata.

 Ciò che si è svolto quella mattina, è quanto di più civile possa esserci, dimostra che i cittadini non si sentono ” sudditi “, al PD-pensiero, ammettiamolo rientra nella nostra indole non arrendersi.

 Tornando al PD, indicano,  tutte le forze politiche di opposizione, unite da senso opportunistico elettorale.

 Questa, è una delle tante ed ennesime bufale di questa vicenda,  per chi ha memoria corta ricordiamo che il M5s sin dal momento in cui è sorta la problematica, si è sempre mostrato contrario alla decisione presa, al momento, prendiamo  atto;  altre forze di centro destra si sono aggiunte  a noi, ciò è solo una conferma, eravamo nel giusto.

 Nei vari video messaggi, seguiti nei giorni seguenti, il Sindaco esplicitamente, riferisce che la scelta  della demolizione è stata presa, data la mancanza di aree specifiche e i ragazzi , in caso contrario, potrebbero rimanere anni nei moduli.

 Questo purtroppo non va a sua discolpa, era propro lei che in campagna elettorale garantiva la creazione di un Polo scolastico, come d’altronde impone la normativa, doveva questa amministrazione, programmare l’individuazione di un’area da adibire alla creazione dello stesso.

 Questa mancanza, rivela, sempre se ce ne fosse bisogno, quanto  sia di strette vedute l’amministrazione locale.

 Per i ragazzi nei moduli, provenienti dalle Fucini, ci dispiaciamo, ma ricordiamo che sono in strutture sicure, contrariamente a tutti gli altri ragazzi.

 Infatti, ecco l’altra nota dolente della vicenda, come M5s, abbiamo chiesto che l’amministrazione si attivasse a verificare il grado di sismicità dei plessi scolastici ponsacchini, tutto il Consiglio Comunale votò all’unaminità, arrivando a concordare una verifica nel 2018.

Il tempo portroppo è scaduto, non abbiamo avuto notizie, data l’evidente inerzia dell’amministrazione, chiediamo ai cittadini che sollecitino direttamente, al momento,  i plessi  sono privi dei relativi documenti che attestino la  verifica statica .

Non abbiamo nessuna certezza, in merito alla sicurezza delle nostre scuole.

 Ricordiamo che l’attuale governo giallo-verde, ha stanziato per i Comuni come Ponsacco, ulteriori €.100.000 euro da spendere per opere pubbliche, si sbrighi a prenderli.

 Infine, sempre il Sindaco, dichiara di avere dalla sua i cittadini e il figlio dell’ Arch. Bellucci., sentendosi così giustificata nel procedere alla demolizione.

Come possa il Sindaco ritenere di parlare per tutta la cittadinanza, solo Lei lo sa, ma è sulla seconda affermazione dove  siamo costretti  smentire il Sindaco.

 Nei giorni scorsi, siamo stati contattati, dal figlio dell’Arch. Bellucci, il  Sig. Daniele Bellucci, l’altro fratello, il quale pare aver conferito con il Sindaco, dimostrandogli il proprio disappunto sulla demolizione prevista.

Nell’incontro avuto ( vedi foto ), lo stesso, ci ha dato incarico di conferire con la Sovrintendenza di Pisa,  per predisporre, eventuale documentazione, occorrente per  l’avvio di procedimento, per vincolo da  apporre alla scuola .

Aspettiamo i prossimi giorni per capire come si evolverà la questione.

A riveder le stelle.

Cala il sipario sul 2018 e, come di consueto, l’atmosfera di Capodanno porta con sé ricordi e bilanci.

download

Cala il sipario sul 2018 e, come di consueto, l’atmosfera di Capodanno porta con sé ricordi e bilanci.

Di seguito ci sono alcuni dei nostri momenti preferiti del 2018:
la didascalia in casa Cinque Stelle,“#dodici #mesi #davvero# intensi”, con novità, annunci e pure qualche polemica. 
Pubblicato il #video di maggio sulle #Scuole #Fucini, non ancora oggetto dell’Esposto alla Procura,e sul #Vuoto a #Rendere, civilissimo atto del Consiglio unanime,
ha fatto #seguito quello di ferragosto sulla pista ciclabile, chiusa in piena estate in attesa dell’inaugurazione politica di settembre del PD, col botto, anche polemico.
La gratitudine di un Cittadino:
Temi 5 Stelle:
Il Lavoro
Eco Impresa Tour che ha fatto tappa nel nostro territorio:
La Scuola:
Il sostegno ai progetti della scuola a indirizzo musicale con gli emolumenti dei PortaVoce e con una raccolta su fb
 
La Rete:
 
Il passaggio dell’On.le Francesco Berti a portareSuoi #omaggi alla #Comunità di #Ponsacco che gli ha permesso l’elezione a Deputato della XVIII legislatura:
 
Tra gli Atti Consiliari ricordiamo 
 
La Mozione “Pacchetto sicurezza stradale sul territorio comunale di Ponsacco” una serie di misure accolte all’unanimità dal consiglio comunale che hanno visto assumersi l’impegno anche le Associazioni della Pubblica Assistenza  Misericordia.
Infine, cosa importante, la Nostra Dichiarazione di Indipendenza resa in consiglio il 20.12.2018:
«Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a rendere questo anno così speciale, ci vediamo nel 2019 con il nuovo Regolamento del Consiglio Comunale che il MoVimento 5 Stelle ha dato, #aggiornato, alla collettività»
Con i nostri più #Vivi #Auguri di
Buon #2019

Il M5S SULLA VICENDA DEL TRASFERIMENTO DEI ROM

ROM A PONSACCO ? NO, GRAZIE

Questo è il regalo natalizio che ci fanno Prefetto e Lega, ricordatevelo cari ponsacchini, quando andrete a votare.
Se dovesse accadere la responsabilità ricadrebbe  sul PD e  LEGA

ROM

Noi stiamo con i Ponsacchini, non con gli interessi di partito.

Siamo dentro una commedia all’italiana ma con pessimi attori.

Due Sindaci: da una lato il Sindaco Ceccardi  di Cascina (Lega), dall’altra il nostro Sindaco Francesca Brogi (PD). La prima  dietro un mandato elettorale demolisce le baracche del campo Rom di Navacchio, fin qui tutto regolare.

Regolare, perchè si trattava di una vergogna, avere nel 2018 persone che dormono nelle baracche in una dichiarata “civilissima” Toscana, amministratta dai ” bravi politici PD “, i competenti.

Un partito quello del PD, di cui i cittadini ormai hanno sentenziato la condanna.

Un partito che in tutti questi anni di amministrazione, non ha affrontato il problema, come si addice ad una classe politica seria, e oggi ne tocchiamo con mani le conseguenze !!!

Il Sindaco Brogi (PD), che inveisce contro la possibile scelta da parte del Prefetto di un  trasferimento a Ponsacco dei Rom sloggiati da Navacchio, dimenticandosi della tanto sventolata politica di accoglienza professata nella campagna elettorale del 2014.

Problemi di ordine pubblico, pare siano le preoccupazioni del PD, ma noi pensiamo che vi siano anche preoccupazioni per  le imminenti elezioni politiche.

I leghisti dall’altra parte non sono  da meno.

All’urlo di ” Ruspa ! “, avvisano i ponsacchini che loro, saranno in grado di risolvere il problema come a Cascina, dicono, votateci. POLITICHESE???

I leghisti si scordano  che a Ponsacco i Rom non entreranno dentro delle baracche, ma in regolari appartamenti, ciò cambia di molto le cose. Quante parole insensate escono dalle loro bocche, qua la ruspa stà spenta.

 Questo è il regalo natalizio che ci fanno Prefetto e Lega, ricordatevelo cari ponsacchini,  quando andrete a votare.

 Visto che si tratta di un regalo del Prefetto nominato da Salvini, invitiamo i Leghisti a partecipare con noi per  tutelare i diritti della nostra comunità .

Siamo in una commedia all’italiana, ma c’è poco da ridere.

Noi come M5S di Ponsacco,  come forza politica di governo, con questo messaggio accogliamo l’appello del nostro Sindaco, in cui viene chiesto alle forze di opposizione  di instaurare un tavolo di trattativa in Prefettura perchè la questione venga discussa e ampliata almeno su tutto il territorio provinciale, un tavolo a cui vogliamo partecipare direttamente, proponendo le soluzioni vincenti attuate nei paesi nordici.

 Se andassimo noi ad amministrare, al centro ci sarebbero gli interessi dei cittadini, ricordatevelo!!!

Dichiarazione di voto Consiglio Comunale del 20 Dicembre 2018

Gentile Sindaco,

Egr.i Presidente del Consiglio Comunale e Consiglieri,

noi, come forza d’opposizione abbiamo, nel rispetto delle prerogative della maggioranza, adempiuto affinché venissero rappresentati i diritti dei Cittadini che hanno riposto la loro fiducia negli ideali del MoVimento e che abbiamo cercato di incarnare.

Quindi, il Piano Strutturale che andrà in adozione questa sera è uno strumento essenziale per la gestione ed il governo del territorio, ma così è demagogica strumentalizzazione essendo impossibile studiare la documentazione in due giorni, un po’ come avete sempre fatto con il bilancio.

Perché visionare ed elaborare una qualsiasi critica, se fatta seriamente comporta tempi e modi, non consoni a quelli attuati.
Detto questo, essendo solo Adozione, avremo modo e tempi per dire la nostra, prima della sua definitiva Approvazione.
In altri frangenti o di fronte a circostanze simili, abbiamo dovuto, nostro malgrado, operare una protesta analoga, con risultati diversi. Lasciateci quindi cogliere dallo stupore se questa volta la Vostra reazione è stata di assoluta scortesia istituzionale.
Per il resto il tempo è ampiamente scaduto e non troviamo alcun elemento di scusa o di giustificazione.
Per questi motivi il gruppo consiliare del M5S non parteciperà alla seduta di questa sera per protesta.
Ponsacco, addì 20/12/2018
Gruppo Consiliare M5S Ponsacco ponsacco-meet-up-movimento-5-stelle_giallo

Cittadini in MoVimento