Il Consigliere portavoce….

logom5s_new

Alcuni cittadini ci hanno chiesto: “ma cosa fanno i consiglieri M5S in Comune?” La nostra risposta è sempre:  i Vostri portavoce!

Ecco come facciamo politica nel M5S. Gli altri sono attaccati alla poltrona, I portavoce consiglieri del Movimento 5 Stelle sono cittadini che chiedono ad altri cittadini di unirsi, di partecipare e di candidarsi, dove possibile, per entrare nelle istituzioni.  Là dentro, poi, fare da  cassa di risonanza alla voce di tutti i cittadini, i cui bisogni e necessità, devono essere il vero ed unico centro di attenzione della politica.

Il portavoce ideale del MoVimento 5 Stelle è un cittadino marcatamente umile, che esercita tale ruolo consapevole di non poter operare soltanto con la sua testa, fortemente convinto di non doversi distaccare mai, neppure per un attimo, dalle persone che lo hanno scelto, fedele fino in fondo al solo volere dei cittadini. Il portavoce ideale dei cittadini salvaguarda il più possibile il suo anonimato, agisce per quanto possibile nell’ ombra, lascia che siano i cittadini ad essere presenti e protagonisti grazie agli strumenti di partecipazione messi a disposizione. Il portavoce ideale del MoVimento 5 Stelle non antepone mai e poi mai il suo personale pensiero a quello dei cittadini che rappresenta.

Non è  un compito  semplice perché è necessario  annullare i propri personalismi ed occorre sempre essere pronti ad ascoltare gli altri e farsi loro promotore e, qualora,  il consigliere portavoce 5 stelle non riuscisse o non si riconoscesse adatto per svolgere tale compito ha sempre la possibilità di dimettersi.

Questo è il Movimento 5 stelle, queste le persone che, umilmente, lo rappresentano.

E io Pago!!!

e-io-pago1

Le tariffe dell’acqua aumentano con il beneplacito anche del nostro sindaco, Francesca Brogi.

Come si può leggere dai verbali che trovate a questo link, il nostro sindaco era assente alla riunione della conferenza territoriale n. 2 Basso Valdarno tenutasi il 5 maggio 2015, a cui dovrebbero (a questo punto il condizionale è d’obbligo) partecipare tutti i sindaci dei comuni serviti da Acque S.p.a., quindi anche il nostro, nella quale sono state deliberate ed approvate, di fatto, le nuove tariffe di Acque S.p.a..

Tariffe poi  formalmente approvate in via definitiva dall’AIT toscana (dove è presente come rappresentante della conferenza territoriale n. 2 il sindaco di Capannoli ) in data 11-05-2015 con delibera 16/2015 da cui abbiamo estratto il seguente:

“…Dato atto altresì  che la competente conferenza territoriale n. 2 Basso Valdarno ha approvato, in data 5 maggio 2015, la proposta di Nuova struttura dei corrispettivi di ACQUE S.p.a. per l’anno 2015. secondo quanto previsto nel documento allegato al presente provvedimento a formarne parte integrante e sostanziale (Allegato 1), da applicarsi a decorrere dal 1 giugno 2015, specificando che, in via transitoria, sia mantenuta in vigore per tutto l’anno 2015 la tariffa Pubblica Comunale, incrementata del 2,6% dalla data di applicazione della nuova struttura dei corrispettivi, in linea con l’incremento generale per tutte le categorie di utenza, proponendo conseguentemente a questa Assemblea la formale approvazione della stessa;…” 

Ci chiediamo, allora, dove fosse e/o quale impegno improrogabile abbia impedito al nostro sindaco Francesca Brogi, non solo di partecipare ad un incontro così importante per i cittadini, ma anche di nominare un proprio delegato !!!

Il Sindaco è assente…. E noi Cittadini si paga !!!

Cittadini in MoVimento