Archivi categoria: Scuola

SCUOLA FUCINI: UN INAUGURAZIONE DA 120.000 EURO L’ANNO!!

container scuola

Sabato 13 Gennaio sarà celebrata in pompa magna l’ennesima figuraccia del Comune di Ponsacco!

Quanti di noi cittadini si ricordano delle scuole Fucini e la loro chiusura neanche una settimana prima dell’inizio dell’anno scolastico? E quanti di noi si ricordano del NOLEGGIO dei prefabbricati, ora installati nel cortile della scuola Niccolini, al costo di 120.000 euro l’anno, per rimediare all’imprevista chiusura delle Fucini?

Ebbene, nel 2018 avremmo dovuto festeggiare l’inaugurazione dell’AMPLIAMENTO DELLE SCUOLE FUCINI (quando non si sa) ma, dopo le verifiche strutturali fatte prima di iniziare i lavori a fine Agosto, e ignorando le richieste fatte sin dal 2016, del Movimento 5 Stelle di Ponsacco, di fare i controlli antisismici su tutte le scuole del Comune, costruite prima del 1984 (di cui fanno parte anche le Fucini) come da normativa, ecco che le stesse Fucini risultano “non conformi alle normative statiche strutturali”. Nemmeno un mese e ne viene chiesta in CC, da parte dell’Amministrazione del Comune di Ponsacco, la demolizione della scuola, e divulgato l’ennesimo annuncio della costruzione di una nuova, bellissima e sicura scuola.

Ad oggi però, l’unica cosa prevista è l’inaugurazione dei container noleggiati in emergenza al costo di 120.000 euro l’anno (loro non lo dicono) che tanto sappiamo chi li pagherà!!

Una domanda nasce spontanea: ora faranno i controlli antisismici anche alle altre scuole del Comune, o aspetteranno che succeda  qualcosa ai nostri figli?

Buona CERIMONIA DI INAUGURAZIONE!!

Re-inizia la scuola! …in arrivo la conoscenza sulla sicurezza?

Risultati immagini per inizio scuola sicurezza

Nel sollecitare l’amministrazione, mediante delle interrogazioni, sul tema della sicurezza sismica delle scuole e in particolare sull’obbligatorietà di eseguire delle verifiche tecniche atte a stimare la vulnerabilità sismica delle scuole, abbiamo ricevuto in merito due risposte diverse: nella la prima ci è stato detto che l’obbligatorietà non c’era a meno di eseguire lavori importanti sulle strutture (riferimento al primo articolo);  http://www.ponsacco5stelle.it/2016/05/le-nostre-scuole-sono-sicure-senza-le-opportune-verifiche/

poiché ciò è palesemente in contrasto con quanto prevede la norma e non essendo quindi convinti affatto di quanto ci era stato risposto, abbiamo fatto un’ulteriore interrogazione sull’argomento chiedendo chiarimenti. Ecco che nella seconda risposta si ammette dell’obbligatorietà di tali verifiche ai sensi di legge e  si dichiara di voler “nel futuro” iniziare a programmare le verifiche compatibilmente con altre esigenze e risorse dell’amministrazione (riferimento secondo articolo) . http://www.ponsacco5stelle.it/2017/06/o-c-p-m-organo-comunale-ponsacchino-menzognero-sicurezza-sismica-scuole/

L’inizio del “futuro” , a dimostrazione che a volte delle interrogazioni che mettono in evidenza un problema condite da qualche articolo un po’ polemico possano smuovere l’operato di un amministrazione, si è palesato nel Consiglio del 29-06-2017, dove spunta fuori  un provvedimento di variazione di bilancio che dirotta dei fondi dalla manutenzione straordinaria edifici comunali e verde  (35000euro) e da manutenzione strade e marciapiedi (20000euro), rispettivamente verso  l’istallazione di impianti di riscaldamento al Villino Mattei (biblioteca) e per  l’esecuzione  delle verifiche tecniche di vulnerabilità sulle scuole Fucini, oggetto di futuri lavori di ampliamento. Dall’estratto della richiesta di variazione di bilancio presentata dal responsabile settore III si legge

Si dichiara apertamente che poiché nella somma stanziata di 450000 euro non sono stati finanziati interventi di adeguamento sismico sulle strutture, si decide di fare almeno la verifica di vulnerabilità sismica che serve a conoscere quale sia il livello di sicurezza dell’edificio nei confronti del sisma.

Tutto ciò dimostra che le nostre richieste hanno prodotto dei risultati, e di questo ne siamo contenti, ma dimostra altresì come temi importanti vengano trattati talvolta con superficialità, sia per le risposte contraddittorie dateci, sia per il fatto che avendo adeguatamente programmato il lavoro, a fronte di una stanziamento iniziale di 450000 euro, non ci sarebbe stato bisogno di un provvedimento “tampone” di variazione di bilancio (di 20000 euro) per dover togliere fondi alla manutenzione delle strade e destinarli alle scuole.

Per questi ultimi motivi e perché trattasi di una variazione di bilancio in capo all’amministrazione, il punto in oggetto  in consiglio comunale è stato da noi votato no.

Ci auguriamo comunque che il processo di verifica, di monitoraggio e miglioramento degli edifici scolastici possa finalmente essere messo in campo e adeguatamente programmato con anticipo.

O.C.P.M. Organo Comunale Ponsacchino Menzognero! (Sicurezza sismica scuole).

In relazione alla sicurezza degli edifici scolastici, il 24/02/2017 abbiamo protocollato una “seconda” interrogazione con titolo “IN RIFERIMENTO ALLA SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI”. Abbiamo ritenuto tale passaggio cosa dovuta, considerata la poca chiarezza con la quale ci era stato risposto alla “prima” delle interrogazioni sull’argomento scuole da noi effettuata in data 12/04/2016. In tale “prima” interrogazione venivano richiesti chiarimenti sul rispetto di varie Normative impiantistiche e strutturali, con ovvio riferimento anche alla Normativa relativa alla sicurezza sismica degli edifici scolastici. La risposta in arrivata dagli organi preposti, in quell’occasione, è stata molto evasiva sull’obbligo normativo O.P.C.M. 3274 del 2003 (Art. 2 com. 3-4-5-6).

Ma procediamo con ordine.

In realtà la O.P.C.M. 3274 prevede l’obbligo (da espletare entro Marzo 2013) di eseguire la verifica sismica per le scuole, tutte, costruite prima del 1984, proprio perché questi edifici sono considerati realizzati con tecniche obsolete per far fronte alle azioni sismiche.

L’obiettivo della prescrizione normativa è quello di far sapere all’Amministrazione e ai cittadini “come sta l’edificio” nei confronti dell’azione sismica.

Ebbene, nell’interrogazione da noi fatta il 24/02/2017 chiedevamo proprio questi chiarimenti in merito. La risposta è stata data nei seguenti termini …” la sicurezza degli edifici scolastici costituisce un tema centrale fra le priorità di questa Amministrazione comunale”.  Infatti, il tema è così centrale per l’Amministrazione che alla precedente interrogazione avevano risposto che le verifiche non servono neanche per gli edifici più vecchi del 1984, poiché secondo loro non rientrano nella Normativa da noi descritta!

Si tratta dunque di grave ed imperdonabile mancanza o semplicemente di un’Amministrazione che fa finta di non capire per aggirare l’ostacolo?

Ma continuiamo:

Nella risposta aggiungono … “considerato l’interesse dell’Amministrazione a considerate le disposizioni della Normativa vigente, questa Amministrazione sta già provvedendo a predisporre una programmazione organica (peccato che le verifiche sarebbero dovute essere concluse entro Marzo 2013) delle verifiche tecnico strutturali degli edifici scolastici, compatibilmente con le tempistiche dettate anche da altre urgenze e tenuto conto della disponibilità delle risorse umane e finanziarie dell’Ente.”

Beh, cosa aggiungere? Magari solamente cercare di poter capire quali siano tutte le urgenze citate che hanno fatto si che la sicurezza delle nostre scuole sia stata messa in secondo piano rispetto ad altre cose, appunto, molto più urgenti (gli alberi al Parco dei Salici, per esempio, per citarne una).

scuole sicureP.S.: Infine riguardo all’affermazione del nostro Sindaco, Dr.ssa Brogi, “gli edifici scolastici del Comune di Ponsacco fortunatamente  sono costruiti con tecniche moderne e sono stati realizzati in tempi relativamente recenti, … “ si rimanda a quanto pubblicato dal MIUR  e riportato come inchiesta sull’Espresso:

Andate a vedere quante scuole risultano antisismiche a Ponsacco!!!

Per i 5 Stelle ogni promessa è debito!!!

15032664_1150586841686079_5163914266083980577_n

Ieri mattina, Sabato 19 Novembre 2016, come promesso, c’è stato il  restitution day di Ponsacco, dove  i consiglieri e portavoce del Movimento 5 Stelle locali hanno effettuato la consegna presso la Direzione Scolastica dell’istituto Comprensivo “Lapo Niccolini”, stiamo parlando di 140 risme di carta A4 e vari cartoni in modulo continuo, donati alla scuola ed interamente acquistata con i gettoni di presenza dei due consiglieri (ndr. ci piace ricordare che i gettoni sono l’unico emolumento destinato a tale carica pubblica).

Una politica fatta dai cittadini al servizio dei cittadini; una politica trasparente che rispetta quanto detto in campagna elettorale. Questa è la politica che vogliamo!!!

Qui sotto una piccola galleria fotografica che testimonia  il momento della consegna, ringraziamo i due consiglieri, il Meet-Up di Ponsacco e i nostri attivisti locali per la collaborazione fornita sia per la logistica che per il trasporto, ma non poteva essere altrimenti vista l’ottima iniziativa.

Riuscite ad immaginare di cosa saremmo capaci se invece di avere solo due consiglieri e per giunta all’opposizione, fossimo noi gli amministratori?