Archivi categoria: Mozioni Presentate

PRIORITA’: ‘un ci sono i soldi.

 

NUOVO IMPIANTO SPORTIVO IN LOC. I POGGINI

image

La nostra amministrazione nonostante l’impegno preso in CC con apposita delibera n. 69 del 28/09/2017 oggi, ha dichiarato di non avere trovato le coperture per fare le verifiche statiche e sismiche delle nostre scuole, insomma ha detto che un ci sono i soldi.

Allora ci siamo domandati quali siano le vere priorità di chi ci amministra visto che spesso i soldi vengono trovati.

Un esempio è il tendone che sta sorgendo in località “I Poggini” e che viene decantato a destra e manca come una palestra alla avanguardia.

Un impianto sportivo polivalente destinato ad ospitare varie attività sportive al coperto ed in modo particolare la ginnastica artistica e ritmica, la pallavolo e la pallacanestro ( PROGRAMMA OO.PP. ANNO 2017 ).

 Ebbene, per questo impianto – “pallone”- i soldi non solo sono stati trovati ma si sono pure  moltiplicati : da Euro 650.000,00 siamo arrivati  a Euro 1085.000,00.

 … l’Amministrazione ha redatto un progetto di fattibilità tecnico-economica, a firma dell’Arch. Andrea Giannelli, il cui importo complessivo ammonta a € 650.000,00 articolato in due stralci rispettivamente il I dell’importo di           € 200.000,00 e il II di 450.000,00 approvato con Deliberazione di G.C. n. 47 del 28.03.2017; …”.

“ … L’Amministrazione nel corso dell’anno ha inteso di modificare il progetto dell’impianto sportivo coperto in modo da renderlo idoneo per l’attività agonistica finalizzata a gare di livello locale di tipo 2, ai sensi delle norme CONI vigenti;

Tale scelta comporta la realizzazione di impianti più performanti, rispetto ad una palestra ad uso non agonistico, che risultano pertanto più costosi; …”   ( dlg N° 122 del 31/10/2017 ).

 OPS !!!

I soldi sono stati stanziati per una Palestra di livello non agonistico ma poi, in corso d’opera, l’impianto sportivo è divenuto idoneo per l’attività agonistica, dunque più costoso !!!

Ecco che l’amministrazione si vanta del suo risultato ed obbiettivo raggiunto: “ un pallone gonfiato”, …. ma intanto:

niente controlli statici e antisismici alle scuole, come avevano promesso,

e nuova scuola R. Fucini senza palestra!

Ma i Cittadini che ne pensano?

A riveder le stelle

 

WI-FI GRATUITO, SEMBRA CHE IL COMUNE DI PONSACCO ABBIA ADERITO!!

wifi4eu1

Sembra che l’amministrazione comunale di Ponsacco abbia aderito al bando europeo (WiFi4EU) che finanzia il Wi-Fi gratuito negli spazi pubblici dei piccoli Comuni.

Il 15 maggio 2018 alle 13 verrà pubblicato il primo bando: questi voucher saranno assegnati secondo la modalità “a sportello”, in base all’ordine di arrivo della richiesta. Sarà quindi fondamentale la data e l’orario di inoltro della candidatura.

Per questo i Comuni dovranno prepararsi nel migliore dei modi per non perdere l’occasione. È possibile cliccare qui per le domande e le risposte elaborate dalla Commissione per chiarire tutti gli aspetti dell’iniziativa oppure scrivere in questo modulo.

Il voucher coprirà i costi per le attrezzature e l’installazione degli hotspot Wi-fi. Ai beneficiari spetterà impegnarsi per pagare i costi per la connessione e il mantenimento dell’infrastruttura per offrire una connessione Wi-fi libera e di alta qualità per almeno 3 anni. L’ammontare del voucher equivale a 15.000 Euro per ciascuna municipalità.

Qui trovate la lista dei Comuni italiani ammessi a partecipare.

candidatura

P.S. :

Questa amministrazione faccia altrettanto con l’attuazione dello streaming, proposto dal M5S e, approvato in C.C.  il 18 Luglio 2017

Altrimenti, dovremmo iniziare a pensare, visto che sono già passati 8 mesi, che  questa amministrazione non lo voglia davvero attuare, nonostante parli e straparli  di condivisione, trasparenza e partecipazione.

Avrà forse paura che i suoi cittadini, tutti, comincino ad interessarsi alla politica e a chiedergli il conto delle decisioni prese in loro nome?

Vuoto a Rendere (vetro): dove siamo rimasti.

vuoto-a-rendere-riciclo

Mozione avente ad oggetto il vuoto a rendere: dove siamo rimasti.

Dopo il Consiglio Comunale del 15 Novembre u.s. la mozione in oggetto, il cui obbiettivo è “la riduzione dei rifiuti” è passata in Commissione Consiliare.

Nel frattempo come M5S di Ponsacco abbiamo inviato una lettera alle parti direttamente coinvolte dalla sperimentazione che, confidiamo, riporterà in auge la vecchia pratica del riuso.

Sia la Confesercenti che Confcommercio hanno accolto positivamente il nostro invito. Pubblichiamo la risposta della Confesercenti, mentre quella della Confcommercio, come confermatoci a voce, confidiamo di poterla pubblicare nel prossimo aggiornamento,

A riveder le stelle Meetup M5S Ponsacco

Risposta Confesercenti:

“Buongiorno Sig. Martini e Sig. Arrighini,

dopo aver ricevuto la vostra comunicazione con la presente vi comunico che siamo ben lieti di supportare il progetto per la  ” sperimentazione sul Vuoto a Rendere ”  facendoci carico di inviare alle attività associate a Confesercenti la lettera di presentazione del progetto, da voi allegata, facendo in modo di promuovere al meglio la sperimentazione e di sensibilizzare il più possibile i commercianti del territorio.

Ringraziandovi per averci coinvolto in questo importante progetto porgo distinti saluti.

— 

Claudio Del Sarto

Coordinatore Confesercenti Toscana Nord

Area Valdera – Val di Cecina”

STREAMING… NON È ALTRO CHE STREAMING!

streaming

Era il 18 luglio 2017 quando è partito il conto alla rovescia in attesa di poter assistere in streaming al primo Consiglio Comunale anche a Ponsacco.

Ci sono voluti tre anni ma alla fine, almeno a parole, anche questa amministrazione ha riconosciuto fondate le motivazioni della nostra richiesta.

E’ tutto registrato Audio CC 18 Luglo 2017

“… il Comune di Ponsacco intende consentire la più ampia conoscenza a favore della propria comunità e a vantaggio dell’opinione pubblica in generale, dell’operato dei Consiglieri eletti a rappresentarla; … “. (Registrazione C.C. 18 luglio 2017  2:18:47 )

Sono passati sei mesi ma ancora l’attuazione della delibera che ha dotato Ponsacco di un suo regolamento streaming non vede la luce.

Il dubbio ci sorge dunque spontaneo: non sarà che questa amministrazione voglia arrivare a fine legislature riempiendosi la “bocca” solo di belle parole, come partecipazione e trasparenza, senza poi però fare corrispondere alle così dette buone intenzioni i fatti?

Ai fini di una informazione a tutto tondo, ricordiamo che:

 La somma paventata dall’amministrazione per l’attuazione dello streaming è comprensiva anche del rinnovo dell’impianto audio della sala consiliare, dichiarato dalla stessa, fin dal giorno del suo insediamento, giugno 2014, obsoleto.

Il nostro Comune spende circa 4000,00 Euro l’anno per un giornalino semestrale che non lascia spazio alle opposizione, negando di fatto la possibilità ai cittadini che li rappresentano in Consiglio Comunale di essere informati sul loro operato.

Continuate a contare con noi …

A riveder le stelle