Archivi categoria: Consiglio Comunale

E’ ARRIVATO LO STREAMING A PONSACCO???

Live-Streaming

A settembre 2014 il M5S di Ponsacco ha chiesto, in Consiglio Comunale, l’adozione delle riprese in streamig delle sedute del Consiglio per dare la possibilità ai cittadini, tutti, di seguire i lavori dell’amministrazione anche dalle proprie case.

Sono passati circa 3 anni o quasi e, dopo ripetute sedute in commissione e richieste di partecipazione, fornite dai nostri consiglieri e tuttavia mai accolte da questa amministrazione, finalmente anche il nostro comune si è dotato di un regolamento per le riprese audio video del Consiglio Comunale.

Dopo tre anni questa amministrazione ha riconosciuto fondate le motivazioni della nostra richiesta:

“… il Comune di Ponsacco intende consentire la più ampia conoscenza a favore della propria comunità e a vantaggio dell’opinione pubblica in generale, dell’operato dei Consiglieri eletti a rappresentarla; … “.

Dal 18 luglio u.s. è partito dunque il conto alla rovescia in attesa di potere assistere in streaming al primo Consiglio Comunale anche a Ponsacco.

Contate con noi.

Speriamo di non dover attendere altrettanto tempo atteso, per il regolamento, per avere un servizio di trasparenza al cittadino che costa solo poche centinaia di Euro.

A riveder le stelle

Risposta del Sindaco alla nostra interrogazione del 27 Luglio 2017

BricHotelCi aspettavamo la risposta orale alla nostra interrogazione sullo stato dei migranti a Ponsacco  ma la nostra amministrazione ha preferito sorvolare …  oppure si è trattato di una “svista” dovuta alla calura estiva.

Per fortuna si sono ricordati di rispondere almeno per iscritto e il risultato è questo: Risposta Sindaco
Comunque non ci riteniamo del tutto soddisfatti e per questo abbiamo già preparato un’ulteriore richiesta di chiarimenti. …vi terremo aggiornati….

TRASPARENZA BricHotel Migranti

Tutto ha avuto inizio nei primi giorni del mese di Luglio di quest’anno, quando i giornali ci hanno informato dell’arrivo e alloggio di un certo numero di migranti presso il BricHotel nella zona industriale di Ponsacco.

brichotel-ponsacco-migranti-hotel-1

Sono passate tre settimane circa, e le notizie continuano ad arrivare frammentate e sempre dai quotidiani cartacei e on line.

La nostra amministrazione sembra rimanere in rispettoso silenzio !!!

Le uniche informazioni conosciute dai cittadini sono sempre quelle riportate dalla stampa sopra richiamata.

Il sindaco ha dichiarato di essere venuta a conoscenza del provvedimento del prefetto Attilio Visconti soltanto dai social network.

Tuttavia, nulla o poco più, ad oggi  c’è dato sapere.

Proprio per questo motivo abbiamo  ritenuto neccessario protocollare una interrogazione (protocollata la settimana scorsa ed ancora non inserita all’ODG del prossimo Consiglio Comunale del 27 Luglio 2017) a risposta orale e scritta per essere informati sullo stato dei fatti visto che, il Sindaco, quale organo di governo, è responsabile della sicurezza e della salute di tutta la cittadinanza.

Ci auguriamo che il nostro Sindaco non voglia riservare ai cittadini lo stesso riguardo che, come riportato dalla stampa, il prefetto avrebbe avuto nei suoi confronti.

A riveder le stelle

l’interrogazione protocollata per il consiglio del 27 Luglio 2017

” BARATTO AMMINISTRATIVO ” RILANCIA LA CITTADINANZA ATTIVA

 

Sempre più numerosi sono i Comuni che prevedono la possibilità per i propri cittadini, titolari verso l’Ente di debiti di vario genere (imposte, tributi, ecc.), di barattare il mancato pagamento di questi con una propria prestazione, che sia socialmente utile.

 Il baratto amministrativo consente di tutelare il diritto di ciascun nucleo familiare di preservare le risorse economiche per i bisogni primari, garantendo al tempo stesso il rispetto delle regole di pagamento dei tributi, seppur in una forma alternativa rispetto alla tradizionale pecuniaria.

Tale principio introdotto dal decreto ” Sblocca Italia ”  del 2014 è pensato per venire incontro ai cittadini in difficoltà nel pagamento di una tassa locale.

Esperienze positive si hanno ad Ascoli Piceno e altre città, quì in Toscana  è stato applicato per la prima volta  nel Comune di Massarosa. Come riporta il Sindaco di quel comune, questa iniziativa ha consentito l’apertura anticipata della scuola andando incontro alle esigienze dei lavoratori e  ai cittadini attivi  di beneficiare dello sconto fiscale .

II M5S di Ponsacco ha presentato una mozione discussa in Consiglio Comunale chiedendo l’applicazione del baratto amministrativo, visto il contesto sociale in cui viviamo,  dove  le famiglie sono sempre più in difficoltà economica  e il tessuto produttivo non riesce ad assorbire la manodopera locale.

Sorprendentemente ci siamo trovati con l’intero Consiglio Comunale contrario alla nostra proposta.

Maggioranza e opposizione hanno detto No !!!

Le motivazioni sono state le più disparate :  rispetto del pareggio di bilancio da una parte, uniformità di trattamento dall’altra…tutto questo ha portato ad un risultato negativo, non per il M5s,  ma per i cittadini .

Sono i cittadini economicamente più deboli di Ponsacco che con questa scelta perdono un’opportunità offerta loro dalla legge ( voluta dallo stesso PD) per far quadrare ” i conti familiari” e mantendo la loro dignità.

In questo caso è il risultato quello che conta e ci ha mostrato come alla maggioranza di ” Palazzo ”  non interessa favorire  i cittadini in “difficoltà”, quanto invece dimostrare la propria “arroganza”  contro chi fa proposte serie e costruttive nel rispetto della legge.

 

Non ci stancheremo mai di dirlo perché ci crediamo profondamente:

Nessuno deve rimanere indietro!

A riveder le stelle