Archivi categoria: Ponsacco

Ciclabile: Fondo nuovo, problemi vecchi!!!

Passato anche Ferragosto, e la frazione de Le Melorie rimane sempre lontana e pericolosa, se vogliamo raggiungerla in bicicletta o a piedi!
Come i ponsacchini avranno potuto constatare la ciclabile/pedonale che collega Ponsacco con Le Melorie, dopo svariati anni, è stata finalmente ribituminata, togliendo quelle pericolose buche ed avvallamenti che molti ciclisti hanno conosciuto bene in questi anni.
Bene, non possiamo che essere soddisfatti per l’operato del Comune, se non fosse che i problemi di snodo della pista ciclabile con i due centri abitati sono rimasti gli stessi, cioè “pericolosi” per l’incolumità dei frequentatori!
Come possiamo osservare dalle foto qui sotto, all’altezza della prima rotonda del Cimitero direzione Ponsacco, è rimasta la stessa strettoia e le stesse buche su entrambi i lati di via di Gello, dove “prosegue” la pista ciclabile, facendo correre ai frequentatori i soliti rischi di caduta dalla bici, o essere messi sotto da un auto, dovuto all’esiguo spazio, che già esistevano prima.Via di Gello001
Via di Gello002Via di Gello00320180814_200001Per quanto riguarda il lato de Le Melorie la pista imbocca via Curigliana, che non è altro che una strada comunale di vicinale, molto stretta dove si passa a malapena con un auto, e si snoda all’esterno de Le Melorie.
Quest’ultima infatti percorre la parte dietro oltre alle case anche gli edifici principali (per es. la Farmacia Comunale, o ambulatori Radiologici), senza nessun collegamento diretto, rendendo così impossibile l’accesso con la bicicletta o a piedi con le strutture, se non accedervi da via di Gello (oltretutto senza marciapiedi) in balia del traffico. Inoltre, le condizioni del tratto di asfalto (via Curigliana), presenta buche e crepe molto pericolose sia per il transito delle biciclette, e sia per i pedoni, per termina con l’ultimo tratto sterrato di qualche centinaio di metri al Circolo Sportivo a Le Melorie, che non è proprio il massimo della sicurezza!Infine presenta l’ultimo tratto  di qualche centinaio di metri, che finisce al Circolo Sportivo a Le Meloriecompletamente sterrato. Il tutto condito da un illuminazione inesistente!
Da evidenziare la situazione attuale non chiara, è aperta o chiusa?
Nel primo caso le transenne dovrebbero essere tolte per la sicurezza dei ciclisti e pedoni che la percorrono, attualmente creano un ostacolo nell’altro caso dovrebbero essere collocate regolarmente ; insomma siamo nel limbo, ” della serie” fate voi ”

Ecco la Ciclabile ristrutturata!!
Ri-benvenuta ciclabile!

Ponsacco Informa

20180417_171022

“Ponsacco Informa” è il giornalino periodico nato per dare maggiore informazione e visibilità  a quelle che sono le azioni dell’amministrazione di cui, anche se con un ruolo diverso, fanno parte anche le opposizioni.

Ci domandiamo allora,  perché al M5S di Ponsacco ed alle  altre opposizioni consiliari non è dato avere uno spazio su questo giornalino?

I cittadini non hanno diritto di avere un’informazione completa, a tutto tondo, su quelle che sono le decisioni che l’amministrazione prende in nome loro e nostro?

Se davvero lo scopo per cui è stato deciso di realizzare questo periodico è quello “di avvicinare i cittadini alle istituzioni rendendoli informati sulle azioni intraprese” (deliberazione di giunta n. 125/ 2014) perché si  impedisce di dare voce alle opposizioni, attraverso un sano e costruttivo contraddittorio, su quella che effettivamente è una stampa comunale?

I soldi utilizzati per stamparlo, Euro 4.000,00 annui iva esclusa,  non provengono forse dalle tasche di tutti i cittadini che questa amministrazione rappresenta?

Ricordiamo che nel vicino comune di Casciana Terme Lari (guida PD) viene pubblicato un giornalino identico, ma a differenza da quello di Ponsacco, viene dato risalto anche alle opposizioni!

Crediamo dunque che sia un nostro diritto acquisito , di tutti i cittadini, anche di coloro che non hanno votato questa coalizione, di leggere sul giornalino comunale quello che è il punto di vista delle opposizioni sulle azioni intraprese dalla maggioranza.

In caso contrario, c’è qualcosa che stona visto che su queste paginette viene riportata solo la voce  della maggioranza, ma pagata con i soldi di tutti NOI !!!

 

A riveder le stelle

Re-inizia la scuola! …in arrivo la conoscenza sulla sicurezza?

Risultati immagini per inizio scuola sicurezza

Nel sollecitare l’amministrazione, mediante delle interrogazioni, sul tema della sicurezza sismica delle scuole e in particolare sull’obbligatorietà di eseguire delle verifiche tecniche atte a stimare la vulnerabilità sismica delle scuole, abbiamo ricevuto in merito due risposte diverse: nella la prima ci è stato detto che l’obbligatorietà non c’era a meno di eseguire lavori importanti sulle strutture (riferimento al primo articolo);  http://www.ponsacco5stelle.it/2016/05/le-nostre-scuole-sono-sicure-senza-le-opportune-verifiche/

poiché ciò è palesemente in contrasto con quanto prevede la norma e non essendo quindi convinti affatto di quanto ci era stato risposto, abbiamo fatto un’ulteriore interrogazione sull’argomento chiedendo chiarimenti. Ecco che nella seconda risposta si ammette dell’obbligatorietà di tali verifiche ai sensi di legge e  si dichiara di voler “nel futuro” iniziare a programmare le verifiche compatibilmente con altre esigenze e risorse dell’amministrazione (riferimento secondo articolo) . http://www.ponsacco5stelle.it/2017/06/o-c-p-m-organo-comunale-ponsacchino-menzognero-sicurezza-sismica-scuole/

L’inizio del “futuro” , a dimostrazione che a volte delle interrogazioni che mettono in evidenza un problema condite da qualche articolo un po’ polemico possano smuovere l’operato di un amministrazione, si è palesato nel Consiglio del 29-06-2017, dove spunta fuori  un provvedimento di variazione di bilancio che dirotta dei fondi dalla manutenzione straordinaria edifici comunali e verde  (35000euro) e da manutenzione strade e marciapiedi (20000euro), rispettivamente verso  l’istallazione di impianti di riscaldamento al Villino Mattei (biblioteca) e per  l’esecuzione  delle verifiche tecniche di vulnerabilità sulle scuole Fucini, oggetto di futuri lavori di ampliamento. Dall’estratto della richiesta di variazione di bilancio presentata dal responsabile settore III si legge

Si dichiara apertamente che poiché nella somma stanziata di 450000 euro non sono stati finanziati interventi di adeguamento sismico sulle strutture, si decide di fare almeno la verifica di vulnerabilità sismica che serve a conoscere quale sia il livello di sicurezza dell’edificio nei confronti del sisma.

Tutto ciò dimostra che le nostre richieste hanno prodotto dei risultati, e di questo ne siamo contenti, ma dimostra altresì come temi importanti vengano trattati talvolta con superficialità, sia per le risposte contraddittorie dateci, sia per il fatto che avendo adeguatamente programmato il lavoro, a fronte di una stanziamento iniziale di 450000 euro, non ci sarebbe stato bisogno di un provvedimento “tampone” di variazione di bilancio (di 20000 euro) per dover togliere fondi alla manutenzione delle strade e destinarli alle scuole.

Per questi ultimi motivi e perché trattasi di una variazione di bilancio in capo all’amministrazione, il punto in oggetto  in consiglio comunale è stato da noi votato no.

Ci auguriamo comunque che il processo di verifica, di monitoraggio e miglioramento degli edifici scolastici possa finalmente essere messo in campo e adeguatamente programmato con anticipo.