Archivi categoria: Politica Locale

Ciclabile: Fondo nuovo, problemi vecchi!!!

Passato anche Ferragosto, e la frazione de Le Melorie rimane sempre lontana e pericolosa, se vogliamo raggiungerla in bicicletta o a piedi!
Come i ponsacchini avranno potuto constatare la ciclabile/pedonale che collega Ponsacco con Le Melorie, dopo svariati anni, è stata finalmente ribituminata, togliendo quelle pericolose buche ed avvallamenti che molti ciclisti hanno conosciuto bene in questi anni.
Bene, non possiamo che essere soddisfatti per l’operato del Comune, se non fosse che i problemi di snodo della pista ciclabile con i due centri abitati sono rimasti gli stessi, cioè “pericolosi” per l’incolumità dei frequentatori!
Come possiamo osservare dalle foto qui sotto, all’altezza della prima rotonda del Cimitero direzione Ponsacco, è rimasta la stessa strettoia e le stesse buche su entrambi i lati di via di Gello, dove “prosegue” la pista ciclabile, facendo correre ai frequentatori i soliti rischi di caduta dalla bici, o essere messi sotto da un auto, dovuto all’esiguo spazio, che già esistevano prima.Via di Gello001
Via di Gello002Via di Gello00320180814_200001Per quanto riguarda il lato de Le Melorie la pista imbocca via Curigliana, che non è altro che una strada comunale di vicinale, molto stretta dove si passa a malapena con un auto, e si snoda all’esterno de Le Melorie.
Quest’ultima infatti percorre la parte dietro oltre alle case anche gli edifici principali (per es. la Farmacia Comunale, o ambulatori Radiologici), senza nessun collegamento diretto, rendendo così impossibile l’accesso con la bicicletta o a piedi con le strutture, se non accedervi da via di Gello (oltretutto senza marciapiedi) in balia del traffico. Inoltre, le condizioni del tratto di asfalto (via Curigliana), presenta buche e crepe molto pericolose sia per il transito delle biciclette, e sia per i pedoni, per termina con l’ultimo tratto sterrato di qualche centinaio di metri al Circolo Sportivo a Le Melorie, che non è proprio il massimo della sicurezza!Infine presenta l’ultimo tratto  di qualche centinaio di metri, che finisce al Circolo Sportivo a Le Meloriecompletamente sterrato. Il tutto condito da un illuminazione inesistente!
Da evidenziare la situazione attuale non chiara, è aperta o chiusa?
Nel primo caso le transenne dovrebbero essere tolte per la sicurezza dei ciclisti e pedoni che la percorrono, attualmente creano un ostacolo nell’altro caso dovrebbero essere collocate regolarmente ; insomma siamo nel limbo, ” della serie” fate voi ”

Ecco la Ciclabile ristrutturata!!
Ri-benvenuta ciclabile!

Abbiamo proprio bisogno di una scuola nuova a Ponsacco?

Lo sapevate che i progettisti delle strutture del nuovo edificio sono gli stessi che hanno relazionato circa l’inadeguatezza statica del vecchio edificio?

A suo tempo è stato chiesto all’amministrazione di approfondire l’argomento circa l’inadeguatezza statica dell’edifico e su eventuali interventi di rinforzo o rifacimento da intraprendere, offrendo il contributo delle opposizioni all’interno di un’apposita commissione da istituire sull’argomento. Ma ovviamente l’amministrazione ha chiuso la porta in faccia alla partecipazione sia tecnica che politica da parte delle opposizioni. Scuole-fucini-ponscacco2La nostra richiesta era dettata dal fatto che credevamo che la priorità su un argomento come questo fosse quella di trovare un percorso che permettesse di spendere al meglio le poche risorse che purtroppo possono essere messe in campo per ottenere il miglior servizio scolastico possibile, l’amministrazione ha dimostrato invece di essere più interessata a dare dei segnali nel più breve tempo possibile e soprattutto dimostrare di aver “fatto qualcosa” prima della fine del mandato, e questo a nostro avviso comporterà spendere di più per avere delle strutture peggiori.

Sappiate che ci sarebbe potuta essere la possibilità che nell’ambito della dichiarazione di inadeguatezza statica delle scuole Fucini, l’Amministrazione avrebbe potuto mettere in campo alcune questioni di carattere tecnico giuridico per prolungarne l’uso come di fatto è avvenuto fino all’anno precedente.

Con una quota parte (probabilmente neanche la metà) dei soldi spesi per il noleggio dei container 120000 euro annui si sarebbero potuti fare dei lavori in somma urgenza di messa in sicurezza statica delle scuole Fucini.

Infine si sarebbe potuto pianificare, con i tempi dovuti, il progetto di una nuova scuola magari in un luogo più adatto rispetto a quello ove è ubicata la scuola oggi, in modo da fare sì una scuola moderna che rispetti gli standard delle ultime linee guida del Miur, senza forzare a far entrare 10 classi in un lotto che ne dovrebbe a malapena contenere 5; anche perché una scuola costruita nuova oggi ce la portiamo avanti per i prossimi 50 anni almeno, e sarebbe bene che fosse il frutto di una meditazione progettuale urbanistica architettonica coscienziosa e non il frutto di una mera campagna elettorale….

Ponsacco Informa

20180417_171022

“Ponsacco Informa” è il giornalino periodico nato per dare maggiore informazione e visibilità  a quelle che sono le azioni dell’amministrazione di cui, anche se con un ruolo diverso, fanno parte anche le opposizioni.

Ci domandiamo allora,  perché al M5S di Ponsacco ed alle  altre opposizioni consiliari non è dato avere uno spazio su questo giornalino?

I cittadini non hanno diritto di avere un’informazione completa, a tutto tondo, su quelle che sono le decisioni che l’amministrazione prende in nome loro e nostro?

Se davvero lo scopo per cui è stato deciso di realizzare questo periodico è quello “di avvicinare i cittadini alle istituzioni rendendoli informati sulle azioni intraprese” (deliberazione di giunta n. 125/ 2014) perché si  impedisce di dare voce alle opposizioni, attraverso un sano e costruttivo contraddittorio, su quella che effettivamente è una stampa comunale?

I soldi utilizzati per stamparlo, Euro 4.000,00 annui iva esclusa,  non provengono forse dalle tasche di tutti i cittadini che questa amministrazione rappresenta?

Ricordiamo che nel vicino comune di Casciana Terme Lari (guida PD) viene pubblicato un giornalino identico, ma a differenza da quello di Ponsacco, viene dato risalto anche alle opposizioni!

Crediamo dunque che sia un nostro diritto acquisito , di tutti i cittadini, anche di coloro che non hanno votato questa coalizione, di leggere sul giornalino comunale quello che è il punto di vista delle opposizioni sulle azioni intraprese dalla maggioranza.

In caso contrario, c’è qualcosa che stona visto che su queste paginette viene riportata solo la voce  della maggioranza, ma pagata con i soldi di tutti NOI !!!

 

A riveder le stelle